Campionati Italiani Seniores, Juniores, Para 2018

Tiro a segno. Campionai Italiani Seniores, Juniores, Para 2018

Bologna 25 – 29 Luglio 2018

E’ giunto il momento dove ci si gioca tutto, o la va o la spacca, recita un noto proverbio di casa nostra. Per la prima volta, l’Unione Italiana Tiro a Segno, ha organizzato, presso il poligono di tiro a segno di Bologna, la gara finale del campionato italiano unendo tutte le categorie di tiro e tutte le specialità ISSF, armi classiche e olimpioniche con bersaglio alla distanza di 10, 25 e 50 metri. Erano quindi presenti le categorie Allievi, Ragazzi, Juniores, Seniores, Master e Para; uomini e donne. Detto così sembra una cosa semplice, in realtà prima di questa edizione i campionati venivano organizzati in due sedi diverse e in date diverse per dar modo di svolgere le gare con una certa tranquillità; in questi giorni a Bologna si sono confrontati sicuramente ben oltre un migliaio di tiratori, i migliori d’Italia. La Sezione di tiro a segno di Verona, pur avendo ridimensionato l’attività agonistica, è una tra le più numerose e preparate Sezioni italiane e quindi ci si aspetta dei risultati importanti, ma si sa che a volte sono proprio le aspettative quelle che tradiscono i tiratori perche il nostro sport richiede sì molta tecnica ma sicuramente altrettanto sangue freddo nel gestire le situazioni sfavorevoli. Per ordine seguiamo le gare dei nostri tiratori, ed è proprio la brava Giulia Campostrini a salire per prima sul podio con una medaglia di bronzo al collo guadagnata in finale con la pistola ad aria compressa – P10, alla stessa gara hanno partecipato anche Vittoria Toffalini e Margherita Veccaro che però attualmente spara per la Sezione di Treviglio. Le stesse le ritroviamo il giorno successivo nella gara di pistola sportiva – PSp, Giulia si guadagna un altro bronzo e nella finale Margherita ha avuto la meglio e ha vinto con merito l’oro. Nel frattempo la squadra veronese di carabina ad aria compressa – C10 composta da Dalila Olto, Silvia Tamanini e Camilla Veronesi conquista con soddisfazione una bella medaglia di bronzo. Un po’ meno soddisfatti si dichiarano gli uomini, Nicola Brunelli – CLT, Elia Mattei – PL, Andrea Amore – P10, Giovanni Scandola e Daniele Menini – C10. Molto bene invece la squadra dei nostri giovani Juniores uomini con Alexandros Chatziplis, Nicola Aloisi e Davide Bicego che in C10 sono saliti sul gradino più alto del podio e hanno portato a casa una bella medaglia d’oro. Dalila Olto ritorna a mettersi in luce e in finale con la carabina sportiva nelle tre posizione – CS3p, entra in finale e si classifica al quinto posto. Le nostre giovanissime ragazze: Vittoria Braggio, Anna Schiavon e Giulia Lissandrini sfiorano il podio più volte ma non riescono a salirci sopra, sono molto giovani e avranno molte altre occasioni. Maria Rosa Tonetto sfiora il podio in CST – MD, ma riesce a salirci in CS3p – carabina sportiva tre posizioni, conquistando il bronzo, nei stessi giorni hanno sparato anche Giovanni Marazio in PGC – U, Francesco Venturi Baroni in PSp – JU, Eleonora Andreozzi in CST e CS3p – JD, Giovanni Scandola in CL3p U, Dalila Olto e Camilla Veronesi in CST – D. Non ha deludo le aspettative la squadra master uomini 5^ classificata in CLT con Augusto Toffaletti, Valentino Spada e Bruno Scardoni. Molto bene la squadra di CLT – JU che ha vinto il bronzo con Alexandros Chatziplis, il quale ha vinto il bronzo anche nell’individuale, Nicola Aloisi e Pietro Zuccotti. I stessi tiratori hanno vinto l’argento a squadre in CL3p – JU e in finale Alex Chatziplis ha vinto, con tanta soddisfazione, l’oro. Buone notizie anche dalle nostre consorelle Sezioni di Soave, Cerea e Negrar con Enrico Dal Corso in CLT – U. Cerea 2^ classificata in C10 – JU con Martin Petrini Agustin, Vadimir Barbieri e Diego De Mori; nell’individuale Agustin Martin Petrini ha vinto l’argento in CL3p – JU. La squadra di Soave si è distinta in CL3p – master U, dove con Roberto Venturi, Giuseppe Zuccoli e Mario Magrinelli ha vinto l’oro, la stessa squadra con Giovanni Caselli si è ripetuta vincendo l’oro in CLT, e con Gian Pietro Zago si è classificata al sesto posto in C10. Nella classifica individuale troviamo la veronese Sofia Benetti (attualmente spara per Appiano S. Michele dove frequenta l’Accademia del tiro a segno assieme al nostro Alex Chatziplis) che ha vinto l’oro in C10 – JD e l’argento in CS3p e CST. Per la gioia delle migliaia di penne nere veronesi la brava Martina Ziviani di Cerea è stata arruolata nel Centro sportivo dell’Esercito nell’Arma degli Alpini; a Bologna ha dato spettacolo vincendo l’argento in finale sia C10 che in CS3p – Donne. Gli Alpini veronesi l’aspettano tra le loro fila nel campionato nazionale ANA.
Altre importanti notizie in breve dai nostri ragazzi: Chateauroux Alpencup – Coppa delle Alpi 2018 dall’2 al 4 agosto. Chiude in bellezza la squadra azzurra in trasferta a Chateauroux: grazie alle medaglie conquistate nelle diverse specialità di pistola e carabina a fuoco e ad aria compressa, l’Italia ha riportato a casa la Coppa delle Alpi aggiudicandosi la vittoria finale. Il nostro Alexandros Chatziplis ha conquistato l’argento individuale in C10 – carabina ad aria compressa a 10 metri, e assieme a Formichella di Tivoli e Ranzani di Roma hanno vinto l’oro a squadre davanti a Francia e Germania. Tra le donne la squadra Juniores di P10 – pistola ad aria compressa, di cui fanno parte le veronesi Giulia Campostrini e Margherita Veccaro ha vinto l’argento; Margherita Veccaro ha vinto la medaglia d’oro nelle gara di PSp, con pistola cal.22. Sofia Benetti ha vinto l’oro individuale e l’argento a squadre nella gara di C10 Juniores Donne.
Junior World Cup. Giulia Campostrini e Margherita Veccaro assieme ad Aria Brunella hanno rappresentato l‘Italia e hanno vinto l’argento a squadre, dietro alla Cina ma davanti all’India nella gara internazionale “Junior World Cup” a Suhl in Germania dove erano presenti le 21 squadre più forti nel panorama internazionale di tiro a segno compreso Russia e America.

4^ Edizione “Trofeo Memorial Capitano Alpino M.A.V.M. Manuel Fiorito”

Domenica 27 maggio 2018 si è conclusa la quarta edizione del Trofeo dedicato al capitano degli alpini Manuel Fiorito perito in Afghanistan a causa di un attentato terroristico in cui perse la vita anche il maresciallo Luca Polsinelli. Il 5 maggio 2006 in un vile attentato ha perso la vita il nostro concittadino, noi del tiro a segno, ma in particolare il nostro presidente, generale alpino Riccardo Sartor, vogliamo mantenere in vita il suo ricordo organizzando, ormai da quattro anni, questo trofeo. Assieme a noi condividono questo evento la Sezione U.N.U.C.I. e la Sezione A.N.A. di Verona. E’ una gara di tiro a segno con fucili ex ordinanza con carica ridotta e con il bersaglio alla distanza di 50 metri, gara adatta a chiunque, purché maggiorenne, perché si spara da seduti con la parte anteriore del fucile in appoggio su un supporto. Per premiare il più possibile sono state stilate tre classifiche: A; per tiratori esperti e che nelle precedenti edizioni hanno ottenuto ottimi risultati, categoria B; per buoni tiratori ma che non si sono classificati tra i primi nelle altre edizioni e categoria C; per quanti è stata la prima volta che hanno sparato. Alle premiazioni, che vorremmo ardentemente fossimo molto più numerosi, visto anche l’importanza dei premi e da questa edizione anche con tre premi ad estrazione tra tutti i concorrenti, era presente il delegato del Gruppo Sportivo A.N.A. Verona Giampietro Ciocchetta che ha portato ai presenti il saluto del presidente della Sezione A.N.A. Verona Luciano Bertagnoli e quello del consigliere delegato allo sport Marco Rambaldel, ha poi incitato gli alpini a partecipare numerosi a ogni manifestazione sportiva perché è il migliore dei modi per avvicinare i giovani al mondo dell’A.N.A. Il presidente Riccardo Sartor ha rivolto poche ma significative parole a ricordare la figura del capitano Manuel Fiorito. Ed ecco le classifiche: categoria A – 1° Gabriele Morando Caprino, 2° Andrea Bellini Caprino, 3° Mirco Schiavon Verona, tutti a pari punti (97) ma a decidere la classifica sono state le mouche (il centro del 10). Nella categoria B – 1° Andrea Castellani Verona con punti 100 seguito al secondo posto dal fratello Enzo con due punti in meno e buon 3° Stefano Cauduro di Vicenza con punti 97. Categoria C; 1° Cristian Perfranceschi, 2° Paolo Consolini, 3° Kenny Consolini. Da queste categorie vengono premiati con il “Trofeo Manuel Fiorito” gli alpini primi classificati delle categorie A e B che per questa quarta edizione se lo sono aggiudicati in cat. A – Andrea Bellini di Tregnago e in cat. B – Andrea Castellani di S. G. Lupatoto. Grazie a quanti hanno partecipato e a rivederci ancora più numerosi il prossimo anno.
Copyright Brigata Adige 2019
Tech Nerd theme designed by FixedWidget